BMW Motorrad Concept BMW R 20.

BMW Motorrad Concept BMW R 20.

BMW Motorrad presenta il concept BMW R20.

Un’opera d’arte su due ruote presentata al Concorso d’Eleganza Villa d’Este.

Monaco/Cernobbio. Sul pittoresco sfondo di Villa d’Este, sul Lago di Como, BMW Motorrad svela il suo ultimo capolavoro di design: il BMW R20 concept.Nell’ambito del rinomato Concorso d’Eleganza Villa d’Este, famoso per l’eleganza e la storicità di veicoli straordinari, BMW Motorrad espone il leggendario motore Big Boxer raffreddato ad aria e olio come elemento scultoreo centrale. Markus Flasch, responsabile di BMW Motorrad, descrive così il concept: “Il concept BMW R20 è un capolavoro di meccanica.
Il Big Boxer è il suo centro. È un’idea distintiva di BMW Motorrad”.

Autentica, di alta classe, cool
Il concept BMW R20 colpisce per l’aspetto potente in uno stile casual gentleman, con le caratteristiche tipiche di BMW Motorrad: design classico ed eccellente ingegneria combinata con una meccanica entusiasmante.

Centrato sul motore Big Boxer come epicentro del grande piacere di guidare, il serbatoio ben visibile si presenta come una scultura, il posteriore è ridotto all’essenziale per enfatizzare le linee pulite e la potenza della moto.

Il telaio è stato completamente rielaborato e, con un telaio principale nero a doppia culla in tubi d’acciaio al cromo-molibdeno, costituisce la spina dorsale della moto.
Con la ruota a disco nera da 17×6,25 pollici al posteriore, su cui è montato un pneumatico di dimensione 200/55, e una ruota a raggi da 17″ con razze nere e pneumatico di dimensione 120/70 all’anteriore, il concept BMW R20 combina tradizione e modernità.

Il collaudato BMW Paralever è stato realizzato in una nuova variante a due bracci, in cui il forcellone è in acciaio al cromo-molibdeno e il puntone Paralever è in alluminio. La cinematica è stata progettata in modo da bilanciare completamente la coppia motrice.

I due supporti dell’assale posteriore in alluminio fresato sono un altro dettaglio di alta qualità.

L’albero di trasmissione a vista, concettualmente adottato dalla R18 – il punto di forza visivo dei noti modelli R 18 – è stato accorciato per essere integrato nell’architettura roadster. Come elementi delle sospensioni, i componenti Öhlins Blackline completamente regolabili lavorano all’anteriore e al posteriore. La geometria di base del veicolo prevede un angolo di sterzata di 62,5° e un passo di 1.550 mm. Le pinze dei freni ISR montate radialmente all’anteriore e al posteriore si occupano della decelerazione, con sei pistoni all’anteriore e quattro pistoni per pinza al posteriore.
Inoltre, l’impianto di scarico 2 in 2 fornisce il distintivo carattere sonoro e completa perfettamente il design.

Come Big Boxer Roadster, il concept BMW R20 stabilisce nuovi standard nel mondo delle moto e conferma l’impegno di BMW Motorrad verso la migliore ingegneria e la pura passione per il motociclismo.

Vivere la cultura Big Boxer
Il fulcro del concept BMW R20 continua a essere il motore Big Boxer raffreddato ad aria e olio, ora con una cilindrata di 2.000 cc. Per la concept bike sono stati sviluppati nuovi coperchi delle teste dei cilindri, un nuovo copri cinghia e un nuovo radiatore dell’olio, per poter montare i tubi dell’olio parzialmente nascosti: l’occhio segue il percorso dell’aria che scorre attraverso gli imbuti di aspirazione aperti nei corpi farfallati e nei cilindri, prima di fuoriuscire attraverso l’impianto di scarico aperto e i terminali di scarico con design a megafono, creando il tipico suono Big Boxer.

Stile audace

Il serbatoio in alluminio ha un nuovo design e si presenta nel colore progressivo “hotter than pink” degli anni Settanta. Il concept BMW R20 è coordinato cromaticamente con i coperchi delle teste dei cilindri, il copricinghia e i fumaioli di aspirazione dell’aria in alluminio lucidato e anodizzato, nonché con il montante Paralever, il sistema di poggiapiedi e le pinze dei freni ISR in colore canna di fucile.

Il fanale posteriore è stato perfettamente integrato nel sedile singolo, rivestito in Alcantara nera trapuntata e pelle a grana fine, e sottolinea l’aspetto dinamico da roadster con la sua parte posteriore compatta. Il moderno faro a LED si presenta sotto forma di anello in alluminio stampato in 3D con luce diurna integrata.

Ognuno di questi dettagli contribuisce al carattere unico della concept bike e sottolinea la sua affermazione generale: il concept BMW R20 porta la cultura Big Boxer a un nuovo livello. “Il concept R20 è un’interpretazione audace del DNA di BMW Motorrad”, ha dichiarato Alexander Buckan, responsabile del design BMW Motorrad. “Combina elementi tecnici moderni con un design classico da roadster. Le sue proporzioni sovradimensionate e l’estetica minimalista le conferiscono un carattere inconfondibile”.

Galleria fotografica.

 

Comunicato stampa

Scarica il comunicato stampa ufficiale BMW Motorrad Italia in formato pdf.

12/05/24 Last-Minute

12/05/24 Last-Minute

Percorso.

Programma in pillole.

Programma

1 Giorno 400 km

Ore 07.30 Ritrovo del gruppo presso il piazzale Bar Baia del Re vicino al casello Modena Sud. con il pieno di carburante.
Ore 08.00 Partenza del gruppo per il tour.
Ore 10.00 Arrivo sul monte Fumaiolo. Breve escursione e foto di rito.
Ore 11.40 Pranzo al sacco.
Ore 12.30 Partenza per il bacino del lago di Ridicoli,
Ore 14.00 Giro in battello sul lago.
Ore 16.30 Si riparte per il rientro a Modena.
Ore 19.00 I saluti e l’arrivederci al prossimo tour.

 

Chi ci accompagnera durante il tour.
1° Tour leader Marzio Malagutti Phone: 328 719 6274
2° Tour leader Dino Nonato Phone: 339 3062490
3° Tour leader Roberto Nipoti Phone 337 576175
Regolamento.
  • REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE ALLE INIZIATIVE MOTOCICLISTICHE DI BMW MOTORRAD CLUB MODENA A.S.D.
    COMPORTAMENTO:
    Durante lo svolgimento delle iniziative motociclistiche organizzate dal BMW Motorrad Club Modena A.S.D., tutti i partecipanti sono tenuti a rispettare rigorosamente il Codice Della Strada e a mantenere un comportamento idoneo alla sicurezza personale e del gruppo. In particolare i partecipanti si impegnano espressamente:
    1. Ad essere in regola con la documentazione della propria moto (assicurazione, bollo, revisione del veicolo, etc.).
    2. Ad essere in regola con la normale manutenzione della propria moto ed in particolar modo ad essere in regola con equipaggiamento di pneumatici con battistrada idoneo a sopportare le distanze di viaggio previste.
    3. Ad utilizzare un abbigliamento motociclistico adeguato dotato di protezioni e ad indossare sempre guanti e casco.
    4. A rispettare scrupolosamente gli orari stabiliti dal Tour Leader nel programma dell’evento e/o comunicati dallo stesso o dai rappresentati del Consiglio Direttivo presenti durante lo svolgimento dell’evento.
    5. A controllare prima della partenza il percorso ed il programma dell’evento in modo da sapere dove si sta andando e quali sono le soste previste.
    6. A partecipare ad eventuali incontri obbligatori previsti e comunicati dall’organizzazione prima della partenza o nel corso dell’evento.
    7. A presentarsi alla partenza con il pieno di carburante.8.ad effettuare il rifornimento di carburante quando specificatamente previsto ed indicato dal Tour Leader (anche se si ha carburante residuo nel serbatoio).
    8. A rispettare la posizione del Tour Leader: nessuno può superare il Tour Leader per nessuna ragione.
    9. A rispettare le distanze di sicurezza tra una moto e l’altra.
    10. A tenere la propria destra evitando quindi di viaggiare al centro della carreggiata oppure appaiati.
    11. A non superare le altre moto sulla destra.
    12. A non superare in curva.
    13. A favorire il sorpasso di chi segue se si ritiene che l’andatura del gruppo sia troppo impegnativa per le proprie capacità.
    14. A fermarsi sul bordo della strada scrupolosamente in fila indiana e senza intralciare il traffico in caso di soste temporanee del gruppo.
    15. Ad utilizzare correttamente gli specchietti retrovisori in modo da favorire la risalita nel gruppo delle eventuali staffette presenti.
    16. A verificare costantemente la compattezza del gruppo segnalando immediatamente a chi precede o al Tour Leader/Staffette se il gruppo si è frammentato.
    17. A non utilizzare le frecce di emergenza se non in caso di assoluta necessità.
    18. A segnalare al Tour Leader la necessità di abbandonare, per qualsiasi ragione, l’evento.
    19. A segnalare al Tour Leader/Staffette l’esigenza di doversi fermare per necessità ̀urgenti.
    20. A segnalare immediatamente al Tour Leader eventuali gravi disservizi riscontrati nella sistemazione alberghiera e/o in servizi abbinati all’evento in corso: per nessuna ragione il partecipante dovràagire in maniera autonoma ma solo ed esclusivamente attraverso il Club.

 
Cosa è compreso nel viaggio.
  • n.00 colazioni
  • n.00 pranzi presso bar-ristorante

Non sono incluse le cene, perché vogliamo che i nostri viaggiatori siano liberi di mangiare, e di bere, quello che preferiscono, senza sentirsi legati o obbligati da un menu o da un prezzo fisso. Il nostro accompagnatore organizzerà la cena per il gruppo ascoltandone i pareri e i gusti, e sarà presente per la serata. I biglietti del traghetto che verranno acquistati in loco.

 
 
Modalità d'iscrizione al tour.
  1. Telefonando ai nostri Incaricati: Vittorino Dino Nonato, per effettuare la tua prenotazione.
  2. Tramite il Gruppo WhatsApp: Entra nel nostro gruppo WhatsApp dedicato all’evento.
  3. Presso BMW Autoclub di Modena: Visita il nostro ufficio presso la concessionaria BMW Autoclub di Modena, aperto dalle ore 15.00 alle ore 18.00, per effettuare la tua prenotazione di persona.

Il tour verrà confermato solo con il numero minimo di 8 equipaggi..
Le adesioni dovranno pervenire entro e non oltre la data prefissata del:11/05/2024.

Percorso GPS

Scaricalo per il tuo BMW Motorrad Navigator .

Elenco partecipanti.
NOME CONDUCENTE   NOME PASSEGGERO  
 Marzio Malagutti 1    
Dino Nonato 1    
Roberto Nipoti 1    
Donato Arioli 1 Irina  1
Valseno Monari 1    
Giuseppe Pellati 1    
Corrado Zilioli 1    
Claudio Checchi 1    
Giuseppe Altieri 1    
Alessandro Marchetti 1    

ATTENZIONE ! Per utilizzare il servizio iscrizioni tramite What-App devi scaricare l’applicazione per il Computer  o Mac cliccando qui.

Ricordati che per la tua iscrizione e quella del passeggero al tour devi sempre inserire: il nome, il numero di tessera tuo e del passeggero e il nome del tour a cui intendi partecipare.

BMW Motorrad presenta l’Automated Shift Assistant.

BMW Motorrad presenta l’Automated Shift Assistant.

BMW Motorrad presenta l’Automated Shift Assistant (ASA).

Frizione completamente automatica con cambio marcia manuale o automatizzato per un piacere di guida ancora maggiore.

Monaco. Con il nuovo Automated Shift Assistant (ASA), BMW Motorrad presenta una soluzione tecnica innovativa che rende la guida più semplice e confortevole. Fedele al motto “Simplify your ride”, l’esperienza di guida è ulteriormente migliorata dall’automazione della frizione e del cambio, senza sacrificare la dinamica del cambio, importante a livello emotivo.

L’Automated Shift Assistant è caratterizzato da un progetto funzionale in cui due attuatori elettromeccanici automatizzano sia frizione, sia il cambio di marcia del cambio a sei velocità, che rappresenta la principale differenza rispetto a un assistente di cambio marcia convenzionale.Non c’è bisogno di una leva manuale per azionare la frizione. Avviamento, arresto e manovre sono facilitati dall’Automated Shift Assistant.

La guida con l’Automated Shift Assistant diventa anche più piacevole grazie alle sequenze di cambiata rapide, adattate ai giri e al carico, e ai cambi di marcia efficaci che ne derivano. Il carico di lavoro del pilota si riduce, rendendo la guida ancora più piacevole. Inoltre, l’Automated Shift Assistant crea un legame ancora più diretto con il potente motore boxer, in quanto l’azionamento della frizione rende più facile il controllo attraverso la manopola dell’acceleratore e la leva del cambio.

In modalità “M”, i cambi di marcia possono ancora essere effettuati con il comando a pedale, consentendo al pilota di decidere quando cambiare marcia.

In modalità “D”, l’Automatic Shift Assistant entra in azione. I punti di cambiata vengono selezionati automaticamente dalla centralina del motore. In entrambe le modalità “M” e “D”, il pilota beneficia di cambi di marcia perfettamente eseguiti con un’interruzione morbida della trazione. Il risultato è un’accelerazione efficiente della moto e una maggiore stabilità di guida.

Quando si cambia marcia, ad esempio, il sobbalzo associato a un classico cambio con frizione manuale è in gran parte eliminato, così come il rischio di contatto con il casco tra pilota e passeggero.
Anche le scalate sono state progettate per essere il più fluide possibile, riducendo al minimo i disturbi del telaio. Le caratteristiche specifiche della funzione di cambio automatico sono assegnate alle diverse modalità di guida per garantire un comportamento perfetto in ogni situazione. In combinazione con l’Active Cruise Control o l’avviso di collisione anteriore, la sinergia di queste funzioni dà vita al futuro del motociclismo.

Frizione e cambio di marcia automatizzati per una nuova esperienza di guida.

In situazioni di guida difficili, usare la frizione e l’acceleratore richiede molta concentrazione. Se si viaggia con bagagli e magari un passeggero, l’uso della frizione e del cambio richiede risorse. Con l’Automated Shift Assistant, il pilota mantiene il controllo e ha più libertà in ogni situazione di guida. La guida diventa un’esperienza più rilassata e piacevole.Il potente motore boxer consente di staccare quasi senza sforzo in salita, ad esempio, grazie all’azionamento automatico della frizione, che si traduce anche in un migliore controllo del veicolo in fuoristrada o su superfici difficili.

Il piacere di guidare assume un significato completamente nuovo quando si sceglie la modalità “D” automatizzata. I cambi di marcia selezionati in modo ottimale creano una nuova sensazione di guida e un’esperienza più intensa. La marcia giusta viene selezionata automaticamente in base alle esigenze di guida individuali del pilota, per un’esperienza di guida armoniosa ed estremamente fluida.

Frizione e attuatori del cambio elettromeccanici combinati con sofisticati controlli elettronici.

L’Automated Shift Assistant è l’evoluzione logica e tecnica del BMW Motorrad Shift Assistant Pro. Due attuatori elettromeccanici azionano la frizione e il cambio, consentendo partenze facili e cambi di marcia automatizzati. La richiesta di cambiata del pilota viene trasmessa all’unità di controllo tramite un sensore sulla leva del cambio, che viene azionato dalla leva del cambio convenzionale azionata con il piede. Altri sensori determinano i giri dell’albero di trasmissione e la posizione della frizione. Questi valori vengono trasmessi alla TCU (Transmission Control Unit), strettamente collegata alla centralina del motore, per la modellazione e il controllo della frizione, dell’azionamento del cambio e dello stato.

La frizione è azionata da un attuatore elettromeccanico combinato con un sistema idraulico con un collegamento diretto tra i cilindri master e slave della frizione. L’attuatore regola lo slittamento della frizione richiesto, innesta la frizione quando si cambia marcia e la disinnesta quando ci si ferma.
Nella modalità di cambio manuale “M”, il pilota può muovere la leva del cambio nella direzione desiderata nel modo consueto. Se i giri nella marcia desiderata rientrano nella gamma di giri massima o minima, il cambio viene effettuato direttamente. Se i giri del motore scendono al di sotto di un regime minimo dipendente dalla marcia, le scalate vengono eseguite automaticamente anche in modalità manuale. In questo modo si evita lo stallo del motore.
Nella modalità “D” le marce vengono cambiate automaticamente in base alla modalità di guida, ai giri del motore, alla posizione dell’acceleratore e ai parametri dell’angolo di piega. Le marce vengono cambiate in base alla situazione di guida e ai requisiti dinamici.

I vantaggi dell’Automatic Shift Assistant (ASA) possono essere riassunti come segue.

– Elimina completamente la necessità di azionare la frizione.

– Cambi di marcia dinamici e confortevoli per un maggiore piacere di guida.

– Possibilità di scegliere tra cambio manuale o automatico.

– Adatta automaticamente i cambi di marcia alle preferenze dinamiche del pilota in modalità “D” automatica.

– Elimina la possibilità di stallo del motore a causa di cambi di marcia sfavorevoli.

Galleria fotografica.

Comunicato stampa

Scarica il comunicato stampa ufficiale BMW Motorrad Italia in formato pdf.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi